MARCHE / Esercitazione nazionale per i Vigili del Fuoco

Vigili del fuoco delle Marche sono stati impegnati nella terza Esercitazione nazionale, promossa dalla Direzione centrale per l’emergenza, che ha visto coinvolti la Direzione regionale Vvf Marche, tutti i Comandi della regione, con la partecipazione di personale della Protezione Civile regionale e della Croce Rossa Italiana, per testare e affinare l’efficacia della gestione delle emergenze e del raccordo tra strutture centrali e territoriali.

L’esercitazione si è sviluppata su vari scenari incidentali, nei quali hanno operato giornalmente circa 110 unità Vvf della regione, con il coordinamento e la regia del Centro operativo nazionale.
L’attività ha visto impegnate squadre Usar (Urban search and rescue)cinofiliesperti in topografia applicata al soccorso (Tas): le tre squadre hanno operato, oltre che su uno scenario sismico, anche su un intervento simulato di ricerca a persona dispersa in ambienti impervi.

 

 

Esperti Nbcr (Nucleare biologico chimico radiologico) hanno operato sulla messa in sicurezza di un sito interessato dalla contaminazione di sostanze chimiche pericolose; squadre Saf (Speleo alpino fluviali) hanno effettuato manovre di recupero in quota su corda e in ambiente acquatico, congiuntamente al personale soccorritore acquatico di superficie (Sa)sommozzatore Sfa fluviale e alluvionale.
E’ stato allestito il modulo Msl (Modulo di supporto logistico), il sistema modulare di tende a supporto delle squadre Vvf nelle emergenze, approntato dal personale telecomunicazioni (Tlc) un ponte radio mobile per ottimizzare il sistema di comunicazioni in emergenza.

Con le numerose attività svolte, i Vigili del Fuoco delle Marche hanno testato affinato la preparazione per una pronta ed efficace risposta alle emergenzesimulando e verificando la capacità di interscambiosupporto collaborazione tra le strutture centrali e quelle territoriali.

A conclusione delle attività, il successo dell’esercitazione va attribuito alla professionalitàall’impegno e alla dedizione di tutte le componenti coinvolte.

Fonte :[QDM]